Categorie
Cultura Visione

Calabria Vista Mare

Quella parte di costa mediterranea che prende il nome di Calabria offre numerose tipologie di spiagge; alcune in base alla loro composizione (sabbia, massi, ghiaia e conchiglie) sono sabbiose, altre di ghiaia, di ciottoli e altre ancora di conchiglie.

Le belle spiagge del Mediterraneo Calabrese sono fra le più incantevoli di questo mare interno e ce ne sono alcune che devono ancora venir invase dai turisti, talmente sono nascoste, essendo note solo ai locali e agli alberghi che ne conservano la loro natura selvaggia.

Ci sono luoghi nelle coste della Calabria dove l’industria balneare di massa non è ancora arrivata. Si tratta di splendidi paradisi fatti di sabbia e acqua limpida dove è facile fuggire in cerca di relax.

Vista mare Davoli

UN TOUR IDEALE

Fra le più belle spiagge nascoste, lontano da quelle più affollate fatte di lettini, ombrelloni e locali in riva al mare, è possibile proporre un ideale tour.

San Giovanni (RC)

Una visita virtuale che tocchi le migliori località calabresi dove trascorrere delle vacanze al mare in assoluta tranquillità.

Lungomare (RC)

Partendo nel nostro itinerario da Ovest a Est, le prime spiagge che si incontrano sono nella costa Nord della Calabria, quelle di Diamante, San Nicola Arcella,

Pietragrande (CZ)

in quella mediana Falerna, Tropea, Nicotera,

Vista mare Tirreno

in quella Sud… Scilla.

Zambrone (Vibo)

Qui esistono ancora angoli di Mediterraneo dove il boom edilizio non è arrivato e che ricordano da vicino la Costa Brava o la Costa Azzurra o persino la sarda Costa Smeralda.

Cittadella del Capo (CS)

Ma, in un certo senso, com’era prima che il turismo, proveniente soprattutto da Inghilterra e Germania, arrivasse a trasformare economia e paesaggio.

Baia Carpino (Scalea)

TROPEA E LE ISOLE EOLIE

Le migliori spiagge della zona si trovano nascoste tra le scogliere di Tropea, a ovest dell’entroterra calabrese delle serre.

Vista mare Bagnara

Restando sempre in Calabria ma spostandosi verso il mare prospiciente le isole Eolie, non si può non considerare Capo Vaticano, un piccolo promontorio dotato di Faro con ancora intatto tutto il suo fascino selvaggio fatto di arbusti, rocce, fichi d’india e calette in cui trovare relax ed immergersi nel mare turchese.

Isola di Santa Maria (Tropea)

Inoltre, qui la cucina della gente del posto ha conservato gli usi rustici tipici del luogo, soprattutto nella costa settentrionale, la meno turistica, con i magnifici formaggi di Monte Poro.

Scilla, vista mare da Chianalea

COSTA IONICA

Passando alla costa ionica e orientale non si può non citare Le Castella, ricca di mete esclusive e spiagge VIP ma anche di insenature suggestive e meno frequentate come la riserva di Isola Capo Rizzuto.

Sibari

Non solo, il Golfo di Squillace offre i bellissimi litorali di Soverato e Davoli. E qui il meglio si raggiunge solamente arrivando dal mare, con una piccola imbarcazione che ci guidi ai bellissimi anfratti delle piscine di Cassiodoro.

Isola Dino (vista mare Tirreno)

Da non perdere anche le spiagge e le calette di Caminia, Pietra Grande e Montauro, tra scogliere e pinnacoli di granito che lasciano il segno.

Lugomare Falcomatà (RC)

Lungo la penisola sul versante ionico a Nord, invece, la destinazione per delle vacanze in spiaggia all’insegna del relax e della tranquillità si arricchisce di Roseto Capo Spulico, Crotone, Rossano e Strongoli, spiagge sabbiose e rocciose incastonate in chilometri di costa oramai prossima all’adriatico e alla Puglia, regione che condivide le caratteristiche delle vicine spiagge calabresi.

Scilla (galleria da Scilla a Chianalea)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.